Lucca News 24

La vicenda della Regina di Francia Maria Antonietta e della sua Corte

Cultura e spettacolo

Una straordinaria  compagnia di danza e una storia tra le più affascinanti e ricche di suggestioni, capace di emozionare anche dopo secoli. Il Festival La Versiliana torna ad essere palcoscenico prediletto per il balletto ed ospita per la sua 42° edizione  lo spettacolo “Marie Antoniette” (in scena domenica 25 luglio alle 21:30  nel Teatro all’aperto della Versiliana) dedicato alla controversa  figura femminile della Regina di Francia e della sua Corte, ideato dal coreografo Alberto Canestro e messo in scena dai giovani danzatori della  Lyric Dance Company.

La Marie Antoniette rappresentata alla Versiliana non sarà la fredda icona che ci tramandano i libri di scuola. Alberto Canestro non ripercorre le vicende che fanno di lei una pedina nella storia della Francia, ma racconta come vive e affronta il piccolo mondo che la circonda e in cui muove insicura i suoi passi ed esorcizza i suoi drammi quotidiani. Svela la realtà interiore di una giovane donna che nel momento di maggior fragilità, nel suo passaggio da bambina a donna, viene costretta dal destino a recitare un ruolo pubblico sul più illuminato dei palchi, in una parte esageratamente “ingombrante”. Dietro all’immagine pubblica che le permette di mascherarsi al mondo è nascosta la donna, con tutte le sue qualità, contraddizioni e paure ma anche quella forza interiore e quel coraggio che una volta spogliata la sua figura dell’abito da cerimonia ne fanno un’immagine femminile universale e moderna. La Corte di Francia, con i suoi rigidi rituali e i suoi aspetti più frivoli, nel lusso estetizzante dell’epoca fa da cornice e contraltare alle profonde e celate inquietudini della giovane regina.

I biglietti per lo spettacolo (16,50 – 22,00 euro) sono in vendita sul circuito Ticketone e presso la biglietteria del Festival La Versiliana (tel. 0584/265757). Info su www.versilianafestival.it.

Tag:

Potrebbe interessarti anche…