Lucca News 24

Torna la pedalata ciclostorica “La Vinaria”

In evidenza Sport

Dopo un anno di stop dovuto alla pandemia domenica 22 agosto torna la pedalata ciclostorica ‘La Vinaria’ che attraverserà i territori di Capannori, Lucca e Porcari. La corsa si ispira all’Eroica e al ciclismo classico del ‘900 dove i ciclisti, più che atleti erano pionieri, rappresentanti di uno sport duro ma in grado di creare atleti veri e leali.

La manifestazione sportiva organizzata da  G.S. Cicli Carube in collaborazione con i Comuni di Capannori, Lucca e Porcari, è stata presentata con una conferenza stampa svoltasi stamani (martedì) nella sede comunale di Capannori, alla quale sono intervenuti il Responsabile del G.S. Cicli Carube Roberto Lencioni, l’assessore allo sport del Comune di Capannori Lucia Micheli, il vicesindaco di Lucca Giovanni Lemucchi, il consigliere comunale delegato allo sport del Comune di Porcari Alessio Gigli, il presidente della Federciclismo di Lucca, Pierluigi Castellani, e Pierangelo Paoli, presidente dell’associazione ‘La corte’. Presenti anche Mario Cipollini e Brunello Fanini.

La partecipazione alla ciclostorica è consentita solo con biciclette d’epoca (ante 1987) con telaio in ferro o acciaio, munite di puntali con cinghiette, cambio sul tubo obliquo e fili dei freni esterni al manubrio. Anche l’abbigliamento dovrà essere consono al periodo.

La Vinaria, partirà alle 08.30 di domenica 22 agosto, dalla piazza del Mercato di Marlia per raggiungere le leggendarie Mura Urbane di Lucca e dopo aver percorso “l’arborato cerchio” salire fino a Mammoli, attraversando la Maulina, luogo noto per il suo vino. Scenderà quindi a Ponte a Moriano e Marlia, fermandosi per una sosta nella splendida villa Arnolfini (La Badiola) per poi risalire sulla catena montuosa di Matraia e Valgiano, percorrendola attraversando luoghi come Petrognano, San Andrea in Caprile, Tofori e San Gennaro per poi scendere visitando la famosa quercia di Pinocchio a San Martino in Colle e pedalare in direzione di Porcari e la sua “Torretta”. Da qui raggiungerà Segromigno con le sue ville e arriverà al Mercato di Marlia per la fine della manifestazione. Una serie di paesaggi suggestivi, unici nella loro posizione e per la loro storia. Due i percorsi: uno  lungo  di 78,72 km e uno corto di 47,82 km. Il primo ristoro sarà presso la Tenuta La Badiola. Altro ristoro per il percorso corto è previsto presso la chiesa di Segromigno in Monte, mentre per il percorso lungo sarà alla chiesa di Tofori e infine in piazza del Comune a Porcari. All’arrivo pasta party per tutti al mercato di Marlia.  I ristori sono realizzati grazie alla Tenuta La Badiola, al comitato parrocchiale Tofori, ad Arcà di Noè Segromigno e al panificio ‘Pane e poi’ di Porcari. A fine manifestazione sono previste le premiazioni per ‘L’atleta meno leggero’ e per ‘L’atleta meno pesante’. Saranno assegnati il trofeo ‘Luciano Berruti’ alla bicicletta più bella in stile anni ’20 e il trofeo ‘Roberto Silva’ alla squadra più numerosa.

La corsa ciclistica sarà preceduta venerdì 20 e sabato 21 agosto da una serie di eventi collaterali in programma al mercato di Marlia realizzati con la collaborazione dell’Associazione ‘La corte’.

Venerdì 20 alle ore 14 è in programma l’apertura di un mercatino vintage di pezzi di ricambio per bici e della segreteria. Alle 18 Street Food con specialità emiliane e toscane mentre alle 20 DJ Vinario con musica anni ’80 e ’90.

Sabato 21 alle ore 7 apertura del Mercato Contadino e alle ore 9.00 apertura di un mercatino vintage di pezzi di ricambio per bici e della segreteria . Alle ore 15 si terrà un raduno di moto e auto d’epoca che alle ore 18.00 si sposterà al Parco Pandora di Segromigno in Monte. Alle 17.00 presso l’angolo di Roberto di potranno bere spritz, aperitivi e un buon prosecco. Alle 20 inoltre è prevista la ‘Cena dei Vinari’ (su prenotazione tel. 347 2315386) con salumi del Benvenuti, tortelli lucchesi, maiale in porchetta, dolci e vino della Badiola. La serata sarà rallegrata dalle musiche e canzoni di ‘The Fettuccinis’.

“Torniamo dopo un anno di stop a causa di un virus che ci ha messo in ginocchio, ma che non ci ha vinto- afferma il responsabile di G.S. Cicli Carube, Roberto Lencioni-. Torniamo più in forma che mai a lanciare la 5° edizione de La Vinaria, una pedalata ciclostorica in abbigliamento e biciclette d’epoca. Sarà un fine settimana scoppiettante con anche il venerdì sera, dove al mercato di Marlia ci si potrà divertire con musiche anni ’80-’90 e mangiare qualche specialità emiliana e toscana presso lo street-food. Sabato con tanti eventi: dai mercatini vintage, al raduno di auto e moto d’epoca, all’angolo di Roberto dove si fanno gli aperitivi e ovviamente la cena dei vinari, fino alla musica. Con i miei collaboratori stiamo lavorando all’edizione 2022 nel tentativo di aprire anche un percorso family, dove potranno partecipare famiglie con figli, senza figli, fidanzati e chi vuol venire viene, perché non ci sarà nessuna limitazione al tipo di bicicletta. Infine vorrei ringraziare tutte quelle persone che fanno sì che questa manifestazione esista, i miei collaboratori, i Comuni, gli sponsor, le forze dell’ordine e ovviamente tutti i partecipanti. E allora insieme diciamo… ‘buona Vinaria a tutti’ “.

“Siamo davvero molto soddisfatti del ritorno sul nostro territorio di una manifestazione sportiva importante come ‘La Vinaria’, giunta alla quinta edizione, che unisce sapientemente lo sport alla promozione  e alla valorizzazione del territorio e dei suoi  prodotti tipici  – affermano gli amministratori di Capannori, Lucca e Porcari -. Accanto alla corsa vera e propria la manifestazione propone tanti eventi collaterali aperti a tutti con opportunità di svago e divertimento. Ringraziamo Cicli Carube che ha organizzato la manifestazione nonostante le difficoltà legate al Covid e tutti coloro che hanno permesso la realizzazione di questa edizione de La Vinaria alla quale auspichiamo una grande partecipazione”.

La ciclostorica La Vinaria nasce nel 2016 da un’idea di un gruppo di cicloamatori appartenenti al G.S. Cicli Carube. Subito sposata dai sindaci di Montecarlo Porcari e Capannori, la Vinaria prende il nome da “La Via Vinaria”, una manifestazione vinicola che vede l’apertura delle fattorie per la degustazione del vino. Inizialmente una 3 giorni di eventi con base a Montecarlo, si è poi trasformata in una 2 giornicon logistica a Capannori. La Vinaria è pensata non come gara agonistica, ma per chi vuol fondere passione, divertimento, natura e paesaggio avendo come scopo il pedalare in compagnia e il buon cibo.  Due sono i percorsi,  In entrambe i percorsi, oltre ai numerosi e ottimi ristori, la partenza e l’arrivo sono dallo storico Mercato di Marlia.

Le iscrizioni alla corsa verranno chiuse il  22 agosto e sarà possibile farle in loco sabato 21 agosto dalle 15.00 alle 19.00 e domenica 22 agosto dalle 6.30 alle 8.30. Sono partner della manifestazione Salumi Benvenuti, LAMM centro analisi, Del Colle, Spuma di Sciampagna, Sauber, Azienda Agricola ‘La Badiola’. Per informazioni www.lavinaria.it

Tag:

Potrebbe interessarti anche…